Intelligenza artificiale per i non tecnici: come spiegare l'IA al vostro capo

Indice

In un mondo in cui l'intelligenza artificiale (IA) sta diventando sempre più presente, essere in grado di comunicare efficacemente il suo valore e il suo impatto può fare la differenza. Far comprendere il valore di questa tecnologia ai propri superiori spesso non è semplice, anche se i vantaggi che essa porterebbe ti sembrano evidenti. Questo articolo è stato concepito per fornirti vari strumenti e strategie per presentare l'IA in modo efficace al tuo capocon l'obiettivo di stimolare la voglia di innovazione e cambiamento.

Cosa è l’intelligenza artificiale e perché è importante?

Con intelligenza Artificiale (IA) si intende lo sviluppo di sistemi informatici in grado di eseguire compiti che tipicamente richiedono l'intelligenza umana. Comporta quindi l'uso di algoritmi e dati per consentire alle macchine di apprendere, ragionare e prendere decisioni. L'IA sta rivoluzionando diversi settori, migliorando l'efficienza, potenziando i processi decisionali e automatizzando le attività. Questa tecnologia può senza dubbio essere applicata in un'ampia gamma di settori, tra cui la produzione energetica, l'industria manifatturiera, i trasporti. E siamo certi che riguardi tutti, anche chi sta leggendo questo articolo. Esistono principalmente due tipi di IA, ognuno dei quali ha uno scopo specifico:

  • Intelligenza artificiale “debole”, che si concentra sull'esecuzione di un compito o di un insieme di compiti specifici, esempi pratici possono essere gli assistenti vocali come Siri e Alexa in grado di comprendere e rispondere ai comandi umani.
  • l'intelligenza artificiale “forte”, che mira a replicare l'intelligenza umana, eseguendo qualsiasi compito o ragionamento difficilmente distinguibile da quello umano.

Alla base di questa tecnologia ci sono due concetti informatici fondamendatali da conoscere e analizzare:

  • Il Machine Learning che prevede l'addestramento di sistemi informatici per imparare dai dati e migliorare le loro prestazioni nel tempo. Possiamo citare come esempio i sistemi di raccomandazione utilizzati da Netflix.
  • Il Deep Learning che utilizza reti neurali artificiali per imitare la struttura e il funzionamento del cervello umano. Questa tecnologia è stata impiegata, ad esempio, nei sistemi di riconoscimento delle immagini, come quelli usati dalle auto a guida autonoma per identificare gli oggetti su strada.

Utilizzare uno schema introduttivo semplice ma chiaro, come quello appena descritto, potrebbe aiutare a superare le ostilità verso un argomento che molti ancora reputano complesso.

Rendere l'IA accessibile: creare una spiegazione chiara per il vostro capo

Il primo passo, prima di addentrarci nelle complessità dell'IA, è comprendere il pubblico a cui ci stiamo rivolgendo. Capire il livello di conoscenza del vostro capo sull'argomento, vi sarà infatti utile per adeguare la vostra spiegazione e scegliere gli strumenti più consoni.Che si tratti di una presentazione, di una dimostrazione o anche di un'esperienza pratica con sistemi intuitivi come chatgpt, cercate sempre di illustrare i potenziali vantaggi e le applicazioni possibili nel vostro settore. Tenete presente che è necessario strutturate il vostro contenuto in modo chiaro e logico utilizzando tecniche di storytelling in modo da coinvolgere emotivamente l’interlocutore e mantenere sempre alta l’attenzione.

Dall'Automazione all'Innovazione: i Benefici dell'IA per le aziende

Far comprendere i benefici di questa tecnologia innovativa, è uno degli aspetti principali per conquistare l’interesse dei propri superiori. Il loro obiettivo è portare avanti l’attività e generare fatturato, non sarebbero mai disposti ad investire in qualcosa che non apporti vantaggi tangibili. Vediamo quindi insieme alcuni dei possibili benefici ottenibili dall’AI:

L'ottimizzazione e l'efficienza dei processi: I sistemi basati sull'intelligenza artificiale possono automatizzare le attività ripetitive, consentendo ai dipendenti di concentrarsi su aspetti più strategici e creativi del loro lavoro e ai manager su attività che apportano un maggiore valore aggiunto. Semplificando i processi, le aziende possono risparmiare tempo, ridurre i costi e migliorare la produttività complessiva.

Perfezionare e personalizzare l'esperienza del cliente, fornendo servizi personalizzati, assistenza accurata e tempestiva e una profonda comprensione del suo comportamento. Un esempio è il modo in cui Neodata ha contribuito a migliorare l'efficienza energetica del gruppo C.S. Leggi l'articolo completo qui.

Supporto al decision making. Gli algoritmi di IA, come sappiamo, sono in grando di analizzare grandi quantità di dati e fornire approfondimenti che aiutano dirigenti e non a prendere decisioni informate. Ciò consente alle organizzazioni di fare previsioni accurate e prendere decisioni rapide e precise. In altre parole che si tratti di identificare le tendenze del mercato, prevedere il comportamento dei clienti o ottimizzare le strategie di prezzo, l'IA può fornire alle aziende un vantaggio competitivo e un’arma in più nella gestione della complessità. Un esempio è Unilever che ha utilizzato l'AI per analizzare i dati dei social media e delle ricerche online per comprendere meglio le preferenze dei consumatori e le tendenze del mercato. Grazie all'utilizzo di algoritmi di machine learning, l'azienda è stata in grado di prevedere le tendenze future e di adattare di conseguenza la propria offerta di prodotti.

Adozione dell'IA: best practices per l'implementazione

L’implemento una nuova tecnologia in azienda è uno degli aspetti più problematici, è quindi fondamentale identificare innanzitutto le esigenze specifiche, ciò richiede una valutazione approfondita dei processi, dei sistemi e delle sfide attuali. Comprendere i punti dolenti e le inefficienze all'interno della propria organizzazione ci aiuta ad identificare quali aree possono concretamente trarre i maggiori benefici da questa tecnologia.

Fai attenzione, attuare un progetto complesso di IA, può richiedere competenze e risorse aggiuntive che potrebbero non essere facilmente disponibili all'interno della vostra organizzazione. In questi casi, è quindi fondamentale rivolgersi a partner esterni affidabili, specializzati e con una comprovata esperienza nel campo. In questo specifico settore, Neodata si presenta come un potenziale partner di fiducia, in grado di guidare la vostra impresa nel percorso di trasformazione digitale. Grazie alla sua dimostrata esperienza nella consulenza in ambito AI e big data, Neodata sviluppa soluzioni di intelligenza artificiale personalizzate, mirate alla risoluzione dei vostri bisogni.

Ispira il cambiamento

Discutere di intelligenza artificiale con personale non tecnico richiede una combinazione di comunicazione chiara, empatia e pensiero strategico. Comprendendo il vostro pubblico, semplificando concetti complessi e utilizzando tecniche di comunicazione efficaci, potrete permettere alla vostra organizzazione di abbracciare con fiducia l'IA e aprirle la strada verso l'innovazione. Ricorda: l'obiettivo non è solo trasmettere informazioni ma ispirare curiosità, collaborazione e, in ultima analisi, azione.

+ posts

AI Evangelist and Marketing specialist for Neodata

Scopri ora la nuova rubrica: AI Talk